• +39 338/80.29.936
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Lun - Ven: 9:00 - 13:00 / 14:00 - 18:00

Danni alla Persona

Tale tipologia di danno, non sempre di facile percezione, assume le caratteristiche di danno patrimoniale da lucro cessante, quando viene compromessa l'integrità psicofisica della persona, che provoca danni al patrimonio, e di danno non patrimoniale, quando ad essere lesi sono la salute, i diritti inviolabili dell'uomo e in generale il bene vita.

Nel nostro sistema giuridico vige il principio per il quale ciascuno deve comportarsi in modo tale da non ledere la posizione altrui. Si definisce, infatti, danno quel pregiudizio che deriva da un comportamento colposo (ossia causato da negligenza, imperizia o imprudenza) o volontario di un altro soggetto. Se questo danno è ingiusto, cioè non c'è una norma che autorizza o impone quel determinato comportamento, allora la legge impone che l'autore del comportamento sia obbligato a risarcire il danno stesso.

 

Il danno patrimoniale

Si definisce “danno patrimoniale” la lesione che un soggetto subisce al proprio patrimonio e che è immediatamente e naturalmente valutabile in termini monetari.
Si pensi al caso di un automobilista che perdendo il controllo del proprio mezzo sfondi il cancello di una abitazione. In questo caso il danno è quantificabile economicamente e corrisponderà alle spese necessarie per sostituire il cancello.
Quando si parla di danno patrimoniale si distingue tra:

  • la lesione diretta del patrimonio del danneggiato (nell'esempio che precede: le somme necessarie per il ripristino della cancellata) ed in questo caso di parla di danno emergente;
  • la lesione del patrimonio in prospettiva rappresentata dai minori guadagni che il danneggiato realizzerà in seguito dalla lesione della sua posizione (si pensi ai mancati guadagni del professionista costretto ad un ricovero ospedaliero per essere stato investito mentre attraversava la strada) ed in questo caso si parla di lucro cessante.

 

Il danno non patrimoniale

Il danno non patrimoniale, invece, consiste nella lesione di un bene della vita che non può essere oggetto di quantificazione economica. Si pensi all'onore, alla salute (come vedremo meglio nel paragrafo che segue), alla vita di relazione, al dolore che segue alla perdita di una persona cara, ecc.
La possibilità di ottenere il risarcimento del danno non patrimoniale è disciplinata dall'art. 2059 del codice civile che è oggi interpretato nel senso di consentire il risarcimento dei soli pregiudizi che seguono alla lesione di una posizione riguardante la persona e che trova un riconoscimento nella Costituzione.
Ad esempio, sotto questo aspetto, in caso di lesioni fisiche che hanno comportato per la vittima una lesione seria all'apparato genitale, è stato ritenuto non soltanto risarcibile il danno (c.d.Danno biologico) che consiste nella lesione dell'integrità fisica, ma anche il danno che deriva dall'impossibilità di potere avere successivamente una normale vita sessuale, che è stata riconosciuta come un diritto rientrante tra quei valori riguardanti la persona e tutelati dall'art. 2 della Costituzione.
In un passato molto recente si era soliti distinguere il danno patrimoniale in categorie e più precisamente in:

  • danno biologico: danno alla salute
  • danno morale: il danno conseguente al dolore patito per avere subito un reato
  • danno esistenziale: il danno relativo a quelle lesioni della sfera personale che determinavano una situazione nella quale la vittima non era più in grado di portare avanti delle attività e delle abitudini che avevano caratterizzato il suo precedente stile di vita.
     

Questa suddivisione è stata abbandonata a seguito di una serie di pronunce della Cassazione che ha ormai ha chiarito che il danno non patrimoniale è una categoria unica e indivisibile e che i profili che in precedenza venivano utilizzati per effettuare questa distinzione hanno la sola funzione di individuare dei parametri per la quantificazione del danno non patrimoniale a patto che incidano su beni della vita che sono riconosciuti e tutelati dalla Costituzione.

 

Hai bisogno di una consulenza?

Forniamo una valutazione senza impegno al tuo caso


© 2020 Professionisti Risarcimento Danni è un brand gestito da Studio Infortunistica Amw
P.I. 03765480367 . All Rights Reserved.

Powered by: realizzazione siti web Agenzia Sitowebstudio